Home | Dipartimenti | DEA San Filippo Neri | U.O.C. Medicina d'Urgenza e Pronto Soccorso San Filippo Neri


Medicina d'Urgenza e Pronto Soccorso San Filippo Neri

ultimo aggiornamento 19/10/2016
     

Direttore:
E-M@il:

  Dr. Massimo MAGNANTI
massimo.magnanti@aslroma1.it
     

Responsabile Pronto Soccorso:

Dr.Stefania CERRAI
   
Telefoni
 

Segreteria:

+39 06 3306 3723

Fax:

+39 06 3306 2230
Sede  
Edificio:
C

Piano:

Terra
Equipe Medica -
- Annalisa ALBANESE Luigi GUARDATI Valentina SCARPONI
  Vincenza BICCARI Efrem IASCONE Augusto TRICERRI
  Paola BRUNI Giuliana MURRI Gabriella VISIGALLI
- Marcello CARE' Elena OREFICE Raphael F. ZOLI
- Carlo COLAIACO Rosaria PASCUCCI  
- Rosaria DI MATTEO Cinzia ROSSI  
- Artemisia FIORENTINO    
-      


ingresso pronto soccorso

Orario di ricevimento dei medici di famiglia e dei familiari dei degenti
Orario Colloqui: Il colloquio in Medicina d'Urgenza è possibile tutti i giorni:
 dalle ore13.00 alle ore 13.30 e dalle ore 19.00 alle 19.30
con i medici di famiglia e familiari dei degenti, compatibilmente con le esigenze dell'assistenza clinica.

ATTIVITA'

La Struttura Complessa di MEDICINA D’URGENZA e PRONTO SOCCORSO è una struttura che fa parte del DIPARTIMENTO EMERGENZA ed ACCETTAZIONE di II LIVELLO dell’ Ospedale S.FILIPPO NERI.

Pronto Soccorso

C.P.S.E: Francesca LITURRI
Telefono: +39 06 3306 2385
   



I pazienti che accedono al Pronto soccorso vengono immediatamente accolti dall’ausiliario preposto all’accoglienza ed inviati al Triage,per essere valutati dagli operatori preposti ed essere inseriti nella lista dei pazienti in attesa, secondo il Codice-Colore di Priorita’-Gravità che è stato loro attribuito.Il paziente con Codice –Colore Rosso,cioè il paziente critico entra immediatamente in Sala Emergenza,senza neppure eseguire il Triage, che viene successivamente codificato.
Naturalmente nella nostra struttura funzionante in H24 dove operano  Medici D’Urgenza,  Infermieri Professionali, collaboratori Sociosanitari, in stretta collaborazione con tutti gli specialisti direttamente afferenti,non vengono trascurate tutte le altre patologie, per le quali tutti gli operatori sono sensibilizzati in funzione del rispetto delle esigenze del malato,le cui necessità sono ritenute prioritarie. Una delle prerogative è differenziare i percorsi per tipologia di pazienti vedi paziente adulto e/o pediatrico e per patologia con particolare riguardo alle patologie infettive e a quelle di ordine psichiatrico , per le quali rappresentiamo una struttura di riferimento.
Per migliorare la gestione del paziente in Pronto Soccorso,per diminuire i tempi di attesa, per ottimizzare la permanenza degli operatori e degli utenti si è pensato quindi di modificare i locali e creare degli spazi appositi per i Codici di Minore Gravità,oltre ad ampliare ed ottimizzare l’area per l’Osservazione Temporanea (Letti Tecnici) con postazioni dove far stazionare il paziente che non deve essere ricoverato , ma potrebbe rimanere in PS anche fino a 36 ore, che deve essere assistito almeno da un infermiere dedicato ed eventualmente da un medico preposto.
 

La  nuova organizzazione strutturale  della Medicina D’Urgenza  e la nuova configurazione professionale del Medico D’Urgenza, hanno permesso di rispondere alla crescente domanda dell’emergenza, implementare ed  approfondire la cultura dell’emergenza, acquisire maggiori competenze  attraverso la messa a punto di protocolli diagnostici e terapeutici .

La figura del Medico D’Urgenza,come “Medico Unico” in PS, anche in seguito alla  progettazione di istituzione  della Scuola di Specializzazione in Medicina D’Urgenza ,nelle varie facoltà universitarie , sta  consentendo  una più alta dignità professionale,  non rappresentando più il Medico D’Urgenza  una semplice figura di “vigile smista pazienti” ed il Pronto Soccorso  un semplice luogo di passaggio e smistamento del malato.

ORGANIZZAZIONE U.O.C. MEDICINA D’URGENZA  e  PRONTO SOCCORSO

·         Area Triage in Pronto Soccorso con  postazione di triage globale-avanzato per accoglienza,accettazione e codificazione di tutti i pazienti che accedono al Pronto Soccorso, è di competenza infermieristica.

·   Area Emergenza in Pronto Soccorso per “Pazienti Critici” in Codice Rosso, con Sala “Emergency Room” sul modello “open space” , con  almeno sei postazioni monitorizzate, identificabile come SALA EMERGENZA 1 (SE 1)

·   Area Emergenze-Urgenze Mediche e Traumatologiche con Sale Visita per Codici Gialli e Verdi con almeno due  postazioni monitorizzate, identificabile come SALA EMERGENZA 2 (SE2)

·   Area Visita con sale dedicate a pazienti con codici di minore gravità, verdi e bianchi. Al momento le competenze ginecologiche sono svolte presso l’accettazione scorporata ed autonoma del reparto Ostetricia-Ginecologia, sita al II piano della palazzina A. Le suddette Sala o Sale visita dedicate con percorsi specifici per patologie  di minore gravità sono allocate nel corridoio della ex Medicina D’Urgenza.

·    Area Accoglienza e visita pazienti con patologia psichiatrica o infettiva, identificata inizialmente nella sala polivalente, SALA N° 5 e successivamente nella Sala Emergenza 2.

A tale area si aggiunge la sala appositamente dedicata per pazienti in attesa di trasferimento presso ospedale Spallanzani e/o Gemelli ed individuata nella sala isolamento nel corridoio della ex Medicina D’Urgenza.

·         Area Osservazione Temporanea (O.T.) cosiddetta  Area Letti Tecnici, per stazionamento di pazienti in attesa di definizione diagnostica,non rientranti per patologia  e competenze  nella O.B.I. e risolvibile al massimo entro le 6(sei) ore e dimissibili  direttamente da PS.

Queste aree sono direttamente annesse alle sale ed appositamente dedicate.

Ogni sala , avrà quindi la sua area “Letti Tecnici”.

·         Area Holding per pazienti destinati a ricovero con chiusura della cartella clinica in PS, ma in attesa di posto letto, per mancanza di disponibilità. La suddetta area consta di due sale, dedicate una a stazionamento uomini ed una a stazionamento donne. Queste due sale vengono allocate nel corridoio della ex Medicina D’Urgenza ed avranno prospicienti una guardiola con postazione informatica e videodotata.

·         Area Osservazione Breve Intensiva ( O.B.I.) per stazionamento di pazienti non critici,né bisognosi di ricovero,con patologie di pertinenza,la cui definizione diagnostica non superi le 24-36 ore.

·         Area Medicina D’Urgenza- Reparto di Degenza- con 18 letti di degenza ordinaria, con protocolli  di gestione del paziente secondo la concettualità, della degenza breve, non oltre le 48-72 ore, fino ad un massimo improcastinabile di 96 ore.

  • Area Coordinamento e Follow Up delle urgenze, con possibilità di controllo per via ambulatoriale di patologie “borderline” al limite del ricovero, identificabile nella stanza del medico COTT, nel corridoio della ex Medicina D’Urgenza, sala dedicata anche ai Codici Bianchi.
  • Area Radiologica di PS con Radiologia tradizionale,Ecografia e TAC multislide appositamente dedicate e con locali idonei.
  • Area Amministrativa di PS o AREA FAX per il pronto smistamento di richieste per cure di II livello da parte dei PS e DEA afferenti per PTCA in corso di SCA,Trombolisi in corso di Ictus Ischemico, NIV e ventilazione assistita per pazienti con Insufficienze respiratorie e Sepsi.

OSSERVAZIONE  BREVE INTENSIVA

 Area o stanza dotata di letti ,poltrone,barelle per la stabilizzazione , per la definizione diagnostica e per  il completamento di terapie in pazienti , clinicamente stabili, che presentino patologie risolvibili in un breve lasso di tempo <36 H.

In questa area  non  vengono assolutamente  allocati pazienti in attesa di ricovero presso altre unità operative e/o presso altre strutture ospedaliere.

Tempi di degenza     Max 6 –36  ore

 

 

 


CARTA DEI SERVIZI
 

Reparto di DEGENZA

Orario visitatori:
 Tutti i giorni:  12.30-13.30 - 18.45-20.00                 
                
C.P.S.E: Innocenza DI PAOLO
Telefono: +39 06 3306 2276
Posti letto: 18 - 1 isolamento
La Medicina D’Urgenza è una struttura dotata di 18 letti di degenza ordinaria per pazienti che necessitano di una  diagnostica e di un trattamento intensivo con tempi di degenza massimo di 48-72 ore.
La M.U. si caratterizza per la sua multidisciplinarietà, per l'alta criticità dei pazienti ricoverati, per l'azione di filtro verso i reparti specialistici, e la loro precoce identificazione per una stratificazione prognostica del rischio cardiovascolare.
E’ prevista infine sempre nell’area della Medicina D’Urgenza una sala di isolamento per malati infettivi o per malati immunocompromessi,con percorsi differenziati rispetto a tutti gli altri pazienti. A tal scopo,già dall'arrivo in PS,è previsto per il malato infettivo, un percorso particolare con protocolli e procedure "ad hoc".

 

Ulteriori Informazioni

L’ U.O.C. di Medicina d’Urgenza e Pronto Soccorso ha avviato un ampio progetto di formazione del personale ad essa afferente con l’obiettivo prioritario di garantire risposte qualificate e multidisciplinari all’Emergenza/Urgenza. In quest’ottica e’ stato organizzato il Corso di Formazione in Rianimazione Cardiopolmonare e Defibrillazione Precoce “BLS-D ESECUTORE” dedicato non solo a tutto il personale operante nell’U.O.C. di Medicina d’Urgenza e Pronto Soccorso,ma al personale sanitario e non delle Aree Non intensive dell’ACO S.Filippo Neri,comprese le strutture annesse Salus Infirmorum e Valle Fiorita. In oltre tale tipo di formazione è rivolto anche al personale delle strutture afferenti per bacino d'utenza, per i quali sono previsti corsi di aggiornamento sul triage " TML" e sui PCAE per le principali patologie con corsi BLS - ALS.

Calendario delle Attivita’ Didattiche
Le attivita’ didattiche sono state svolte a partire dall’anno 2005 ad oggi, presso l’aula C del Pad 17. Il materiale didattico (manichini, simulatori, ecc.) e’ stato acquisito dall’ACO S. Filippo Neri.
Nel 2007 è stato realizzato il progetto "PAD (pubblic access defribillation) e nozioni di primo pronto soccorso,presso le scuole superiori del XVIII e XIX municipio. Il corso ha trattato argomenti attinenti alla donazione di sangue ed è stato accolto dai nostri interlocutori in modo particolarmente entusiasmante.Nell'anno 2009 il progetto "PAD" è stato realizzato presso l'istituto di scuola superiore Stendhall.

 

Alcune immagini tratte dal corso con spiegazione ed esercitazioni pratiche


 

Docenti dei Corsi
I docenti sono stati Dirigenti Medici ed Infermieri Professionali afferenti all’U.O.C. di Medicina d’Urgenza e Pronto Soccorso, riconosciuti ed accreditati per tale attivita’ presso l’I.R.C.
Ciascun modulo didattico ha visto la partecipazione di 2 docenti, per garantire un corretto rapporto docente discente di 1:5-6.
Elenco dei Docenti: Luigi Zulli, S. Cerrai, F.Sebastiani, A. Tricerri – M.Di Somma- G.Farinelli- M.Simonazzi- F.Musti

Partecipanti ai Corsi e Relativi Punteggi
Ciascun modulo didattico ha visto la partecipazione di piu’ figure professionali (Medici, Infermieri, OTA e Ausiliari).


Protocolli e  Procedure