Home | Dipartimenti | Dipartimento - DEA San Filippo Neri | U.O.C. Anestesia e Rianimazione I San Filippo Neri


Anestesia e Rianimazione San Filippo Neri


ultimo aggiornamento 28/07/2016
 
 
Direttore Provvisorio:
Dott. Carlo MONACO

E-M@il:

carlo.monaco@aslroma1.it
 
Telefoni
 

Segreteria:

+39 06 3306 2240

Fax:

+39 06 3306 2648
 
Sede  
Edificio:
C

Piano:

-
Equipe Medica -
- Giada ANGIUS
Susanna ARESU
Rosalba INGOGLIA
Emilia LANDOLFI
Giancarlo RICCIARDI
  Sandro BOCCI
Vincenzo CACCIAPUOTI
Vida KHANDAN Leila ROMANELLI
  Antonella CAPORUSCIO
Roberto CARLUCCI
Marcello MASALA Tommasina SCALISE
- Maria A. CASULA Roberta MAURO Antonietta SCIALDONE
- Maria Grazia CESTA Virginia MIONI Daniela SERNICOLA
- Alberto CLEMENTE Giorgio PROFILI Antonella SGRAMBIGLIA
- Maria E. ELMO Alessandro POLLETTA Venanzio VITALE
- Franca DE NOVELLIS Antonia RENZI  
Orario di ricevimento dei medici di famiglia e dei familiari dei degenti
Medici del Reparto di Degenza:  tutti i giorni dalle ore 15:00 alle ore 16:00

Orari dei colloqui dei sanitari con i medici di famiglia e familiari dei degenti, compatibilmente con le esigenze dell'assistenza clinica 

ATTIVITA'

La UOC Anestesia e Rianimazione, a cui afferiscono i reparti di Rianimazione e Terapia Intensiva Neurochirurgica, fornisce, con impegno h24, la quotidiana attività clinica nei citati reparti e le consulenze rianimatorie in tutti i reparti dell'Azienda, tra cui anche il Pronto Soccorso.

La UOC inoltre fornisce assistenza anestesiologica ad altre Unità Operative per alcune procedure effettuate al di fuori delle tradizionali camere operatorie (N.O.R.A. : Non Operating Room Anesthesia), come ad esempio:
UOC Gastroenterologia (sedazioni per esecuzione di esami endoscopici, colangiopancreatografie retrograde, ecoendoscopie, termoablazioni epatiche, ecc.)
UOC Cardiologia (sedazioni per le procedure di elettrofisiologia e le cardioversioni)
UOC Radiologia (assistenze per la somministrazione dei mezzi di contrasto, sedazioni in risonanza magnetica, anestesie per le procedure di radiologia interventistica).

Centro di RIANIMAZIONE

Orario visitatori:
Tutti i giorni: 15.30-16.00
 
C.P.S.E: Laura ABBATI
Telefono: +39 06 3306 2240
Posti letto: 8
La sala di Rianimazione è costituita da un open space con otto posti letto ed una stanza con un solo posto letto strutturata per poter isolare pazienti affetti da patologie diffusive (anche sepsi meningococciche), o germi mdr quali: enterobatteri produttori di carbapenemasi, Acinetobacter baumanni e Psudomonas spp. Il controllo delle infezioni nel reparto di Rianimazione è basato su rigide procedure epidemiologiche quali il campionamento bisettimanale per KPC (Klebsiella produttrice di carbapenemasi) e protocolli terapeutici d’avanguardia seguiti da uno specialista infettivologo interno in stretta collaborazione con la UOC di Microbiologia, i cui dati entrano nel database nazionale Micronet insieme a quelli dei principali policlinici universitari italiani.
L’Attività intensivistica è ampiamente sostenuta da varie tecniche di depurazione extracorporea comprendenti vari tipi di dialisi, ultrafiltrazione, filtrazione, depurazione da citochine ed endotossine in caso di shock settico (CPFA, filtri anti endotossinici) nonché filtri decapneizzanti per il trattamento dell’ipercapnia (ad esempio durante la ventilazione protettiva dell’ARDS) .
Tutti i posti letto sono dotati di attrezzature all'avanguardia, tra cui: letti elettrici snodati, materassi antidecubito, ventilatori polmonari di ultima generazione che consentono varie modalità di ventilazione invasiva e non invasiva, monitoraggio continuo dei parametri vitali.
Sono inoltre presenti attrezzature per il monitoraggio invasivo della gittata cardiaca ed un ecografo dotato di sonda cardiologica, vascolare ed addominale. L’isolamento dei vasi centrali, compresi i cateteri per dialisi, è da tempo ecoguidato ed ecoassistito con sonda lineare piana, avendo così ridotto nettamente il rischio di complicanze anche nei pazienti affetti da coagulopatia severa o trombocitopenia grave.
All'interno del reparto vengono eseguite dall'equipe anestesiologica le tracheotomie percutanee secondo le varie tecniche attualmente in uso (percutwist, tracoe ecc); sono presenti peraltro vari device per affrontare l’intubazione difficile e l’assistenza respiratoria in emergenza (es videolaringoscopio, maschere laringee, fast track, broncoscopio).
Particolare attenzione viene dedicata alla nutrizione ed alla immunonutrizione dei pazienti secondo le recenti linee guida dell’Espen (the European Society fo Clinical Nutrition and Metabolism). È stato redatto un protocollo di nutrizione per i pazienti, che vengono seguiti quotidianamente da un esperto in nutrizione clinica interno al reparto che collabora con la UOS di nutrizione clinica dell’Azienda. La somministrazione di nutrizione enterale e parenterale in rapporto ai fabbisogni calorico-proteici dei pazienti viene attentamente monitorata attraverso l’utilizzo di un software sviluppato all’interno del reparto.
Il centro di Rianimazione aderisce al programma nazionale di raccolta dati del gruppo GIVITI (Gruppo Italiano per la Valutazione degli Interventi in Terapia Intensiva)