(versione aggiornata al 04/12/2014)

 

1.                        ACCESSO DEL PAZIENTE

1.1.                 LISTE D’ATTESA

1.1.1.                 Registri liste d’attesa per ricovero ordinario e day hospital

1.1.2.                 Monitoraggio  liste d’attesa per ricovero ordinario e day hospital

1.1.3.                 Liste d’attesa per prestazioni di day care

1.1.4.                 Liste d’attesa per prestazioni ambulatoriali

1.1.5.              Prenotazione prestazioni di ricovero intramoenia (attività intramoenia di ricovero)

1.2.                 FACILITAZIONE PROCESSI DI RICOVERO E DIMISSIONE

1.2.1.              Bed Management-procedura facilitazione ricoveri e dimissioni

1.2.2.      Ricovero e isolamento del paziente oncologico con grave neutropenia iatrogena

1.2.3.               Implementazione sperimentale della Scheda di Triage Sociale Ospedaliero       

1.2.4.     Gestione Posti letto di TI

     1.2.4.1.   attivazione posto letto intensivo aggiuntivo in terapia intensiva

1.2.5.                 Posti letto di degenza riservati all’urgenza

1.2.6.                 Trasferimenti interni

1.2.7.                 Trasferimenti ad altre strutture sanitarie in elezione

1.2.8.                 Trasferimenti ad altre strutture sanitarie in emergenza

1.2.9.        Regolamento ricoveri in regime di intramoenia (attività intramoenia di ricovero)

1.3.                 PREOSPEDALIZZAZIONE

1.3.1.                 Preospedalizzazione chirurgica per intervento ordinario

1.3.2.                 Preospedalizzazione chirurgica per intervento in day surgery

1.3.3. Raccomandazioni per la profilassi vaccinale nei pazienti candidati a splenectomia o splenectomizzati

2.                        PERCORSO DI RICOVERO

2.1.                 ACCESSO IN EMERGENZA

2.1.1.                 Gestione fax di PS

2.1.2.                 Triage

2.1.3.                 Procedure organizzative DEA per l’assistenza in emergenza

2.1.3.1.                      Procedure emergenza cardiovascolare (PUB)

2.1.3.2.        gestione della sindrome meningoencefalitica infettiva presso il Pronto soccorso

2.1.3.3.        Gestione accessi in PS di paziente sospetto caso di Malattia da virus Ebola (MEV)

 2.1.3.4.                   Procedure politrauma

 2.1.3.5.       Procedure stroke

2.1.3.6.                   Organizzazione anestesisti DEA

2.1.3.7.                    Procedure sala rossa per emergenze Blocco operatorio  C

2.1.3.8.                     Gestione emergenze di pazienti già ricoverati presso UO ACOSFN

2.1.3.9.                     Gestione emergenze e trasferimenti in emergenza dei pazienti già ricoverati presso i Presidi aziendali

 

2.2.                 ACCETTAZIONE RICOVERI PROGRAMMATI

    2.2.1.   Accettazione Programmata Ricoveri Ordinari

    2.2.2.   Accettazione Ricoveri Intramoenia (vedi cap.30.1)

2.3.                 ACCETTAZIONE IN DAY HOSPITAL

2.4.                 PROCEDURE AMMINISTRATIVE DI RICOVERO

2.3. PERCORSI DI RICOVERO

   2.3.1 Ricovero diurno 

      2.3.1.1 Day Surgery Multidisciplinare

       2.3.1.2 Day Hospital Multidisciplinare

         2.3.2 Ricovero ordinario

            2.3.2.1 Week Surgery Multidisciplinare

            2.3.2.2 Week Cardiologico

            2.3.2.3 Ricovero ordinario

     

3.                        PERCORSI DIAGNOSTICO ASSISTENZIALI

3.1.                 ESAMI DI LABORATORIO

3.1.1.                             Esami effettuabili extra ACO San Filippo Neri

3.1.2.                             Esami effettuati all'interno dell'ACOSFN presso l'UOC Patologia Clinica

     3.1.2.1  Laboratorio di Patologia Clinica: manuale per le UO. dell'ACOSFN

3.1.3.                             Esami effettubili all'interno dell'ACOSFN presso L'UOC Microbiologia e Virologia

       3.1.3.1     Richiesta raccolta ed invio di campioni per esami microbiologici, virologici, biomolecolari

     3.1.3.2.   "brochure procedura di prelievo microbiologico da catetere vescicale"

3.1.4.                             Esami effettuati all'interno dell'ACOSFN decentrati presso le UUOO.

3.1.4.1.        Emogasanalisi

3.2.                 DIAGNOSTICA PER IMMAGINI

3.2.1.                             Esami effettuabili all’interno dell’ACOSFN

3.2.1.1.                      esami radiologici tradizionali

3.2.1.2.                      TAC

3.2.1.3.                      RMN

3.2.1.4.                      ecografie

3.2.2.                             Esami da effettuare al di fuori dell’ACOSFN

3.2.2.1.                      PET TAC c/o Policlinico Gemelli

3.2.2.2.                      Scintigrafie

3.2.2.3.                        Ricerca del linfonodo sentinella

3.3.                 TERAPIA FARMACOLOGICA

          3.3.1            Scheda Unica di Terapia

          3.3.2            Interruzione di gravidanza farmacologica con RU 486

            3.3.3   Prevenzione della morte, coma o grave danno derivanti da errori in terapia  
 farmacologica (raccomandazione n°7 Ministero della Salute)

3.4         SUPPORTO NUTRIZIONALE

          3.4.1   Dietologico Ospedaliero

          3.1.2   Nutrizione Artificiale

3.5         TRATTAMENTI RIABILITATIVI

3.6         SUPPORTO DELLO PSICOLOGO

3.7         SUPPORTO DELL'ASSISTENTE SOCIALE

3.8         RADIOTERAPIA

3.9.                  RADIOPROTEZIONE DEL PAZIENTE

3.10.                CONSULENZE SPECIALISTICHE 

3.10.1.                             Consulenze reciproche UO ACOSFN

     3.10.1.1     consulenze interne tra specialisti diverse UU.OO

     3.10.3.1.            Consulenze e prestazioni di riabilitazione neuromotoria

3.10.2             Consulenza dell'Infettivologo

3.10.3             Consulenza del dermatologo

3.10.4             Consulenza del nefrologo

3.11.                 INTERVENTO CHIRURGICO

3.11.1.                             Regolamento di gestione dei blocchi operatori

        3.11.1.1     Regolamento del blocco operatorio C: comportamenti importanti per il mantenimento   dell'asepsi

3.11.2.                             Gestione liste operatorie

3.11.3.                             Intervento in collaborazione con professionisti esterni all' ACO S. Filippo Neri

3.11.4.                             Registri di camera operatoria

3.11.5.                            gestione tessuti tecnici di camera operatoria

3.11.6.                              Supporti presso le CO

                   

  3.11.7.1.            Procedure di recupero sangue

  3.11.7.2.              Procedure radiologiche al letto operatorio

  3.11.7.3.                IORT

4.                        PERCORSO DI DIMISSIONE

4.1.                 Dimissione ordinaria

4.2.                 Dimissione protetta

4.3.                 Dimissione contro il parere dei sanitari

4.4.                 Allontanamento di un paziente senza preavviso

4.5.                 Percorsi post ricovero

4.5.1.                             lettera di dimissione al curante

4.5.2.                             procedure di follow up

4.5.3.                             attivazione assistenza domiciliare

4.5.4.                             attivazione lungodegenza / RSA

4.5.5.                             trasferimento ad altre strutture per acuti

4.5.6.                             trasferimento verso riabilitazione

4.5.7.                             trasferimento verso hospice

4.6.                 DECESSO DEL PAZIENTE

4.6.1.                             procedure assistenziale dopo il decesso ordinario

4.6.2.                             casi di suicidio del paziente

4.6.3.                             paziente giunto cadavere

4.6.4.                             richiesta di riscontro autoptico

4.6.5.                             certificato di morte e modello ISTAT

4.6.6.                             denuncia di feto nato morto

4.6.7.                             funerale di paziente indigente

4.6.8.                             cremazioni

4.6.9.                             salma messa a disposizione dell’autorità giudiziaria

4.6.10.                       accertamento di morte a mezzo di tracciato elettrocardiografico

5.                        TRAPIANTI D’ORGANO

5.1.                 "ACCERTAMENTO MORTE CEREBRALE E DONAZIONE ORGANI"

               5.1.1.      "accertamento della morte encefalica e donazioni di organi "

5.2.                 ESPIANTI D’ORGANO

5.3.                 ESPIANTI DI CORNEE

6.                        EVENTO NASCITA

6.1.                 ATTO DI NASCITA

6.2.                 NON RICONOSCIMENTO DEL NEONATO

   6.2.1       atto di nascita e riconoscimento del bambino

6.3.                 ABBANDONO DI MINORE

6.4.                 CORDONE OMBELICALE

     6.4.1.          donazione a scopo solidaristico del sangue da cordone ombelicale        

              6.4.2.    autorizzazione all'esportazione di sangue da cordone ombelicale ad uso autologo                  (verso  banche  estere)

7.                        PERCORSO AMBULATORIALE

7.1.                 ATTIVITA’ AMBULATORIALI GESTITE DA UO E DIPARTIMENTI

7.2.                 GESTIONE POLIAMBULATORIO SGAA

7.2.1.        poliambulatorio ospedale San Filippo Neri

7.2.2.        poliambulatorio S. Andrea

7.2.3.        poliambulatorio Presidio Salus Infirmorum

7.3.                 APA

7.4.                 PAC

7.5.                 ATTIVITA’ AMBULATORIALI INTRAMOENIA

8.                        NURSING

         8.1.                         Procedure assistenziali all'accettazione del paziente

         8.2.                         Procedure assistenziali durante il ricovero

             8.2.1                      Prevenzione e trattamento delle lesioni da decubito

             8.2.2.       "cateterismo urinario"

                   8.2.2.1 " brochure modalità di prelievo del campione urine da catetere vescicale"

         8.3.                         Procedure assistenziali per la preparazione ad esami diagnostico terapeutici

         8.4.                         Procedure assistenziali perioperatorie

             8.4.1          Procedura per il conteggio sistematico delle garze e altro materiale chirurgico e  per il   controllo dell'integrità dello strumentario sul campo operatorio

         8.5.                         Procedure assistenziali alla dimissione

         8.6.        Ulteriori modalità di supporto al ricoverato e ai familiari

           8.6.1   Assistenza non sanitaria ai pazienti ricoverati

9.                        PROCEDURE OSPEDALE SENZA DOLORE

10.                    CONTROLLO INFEZIONI OSPEDALIERE

10.1.             SORVEGLIANZA MICROBIOLOGICA

10.2.             SORVEGLIANZA ATTIVA

10.2.1.                         Sorveglianza attiva in area intensiva

10.2.2.                         Sorveglianza attiva in chirurgia

10.2.3.                         Sorveglianza della legionellosi

10.2.4          Sorveglianza e il controllo della Tubercolosi

10.3.             SORVEGLIANZA INFEZIONI OCCUPAZIONALI

10.4.             SORVEGLIANZA MALATTIE INFETTIVE COMUNITARIE

10.4.1.                         denuncia di malattie infettive

10.5.             PROTOCOLLI E LINEE GUIDA RATIFICATI DALLA CIO

10.6.             FORMAZIONE PER IL CONTROLLO I.O.

10.7.             PIANO PANDEMICO AZIENDALE

10.8    ANTIMICROBIAL STEWARDSHIP ( GESTIONE APPROPRIATEZZA ANTINFETTIVI)

11.                    ORGANIZZAZIONE MAXIEMERGENZE

11.1.      MAXIERMERGENZA

         11.1.1 Maxiemergenze e catastrofi- Piano di emergenza ospedaliera in caso di massiccio afflusso di feriti (PIEMAF

11.2.           ANTINCENDIO

    11.2.1 Piano di emergenza antincendio

    11.2.2 Procedure di evacuazione

11.3.             PROCEDURE DI EVACUAZIONE DEGLI AMBIENTI

12.                    RISCHIO CLINICO

     12.1     PROCEDURA PER IL CONTEGGIO SISTEMATICO DELLE GARZE E ALTRO MATERIALE CHIRURGICO E PER  IL CONTROLLO DELL’ INTEGRITA’ DELLO STRUMENTARIO SUL CAMPO OPERATORIO (vedi 8.4.1)    

       12.2     SICUREZZA NELLA PROCEDURA DI TRASFUSIONE DI EMOCOMPONENTI (vedi 18.1.1)

      12.3     LE CADUTE INTRAOSPEDALIERE: GESTIONE, SEGNALAZIONE E MONITORAGGIO (vedi 24.2.1)

     12.4      PAZIENTI A COMPORTAMENTO SUICIDIARIO: APPROCCIO CLINICO-ASSISTENZIALE E  INTENSIFICAZIONE DELLA VIGILANZA

     12.5   PREVENZIONE DELLA MORTE, COMA O GRAVE DANNO DERIVANTI DA ERRORI IN TERAPIA  FARMACOLOGICA - Raccomandazione n. 7 Ministero della Salute (vedi 3.3.3)

     12.6  ASSISTENZA OSPEDALIERA A PAZIENTI CON SENSIBILITA’ CLINICA MULTIPLA (MCS) 

13.                    RISCHIO E SICUREZZA DEL PERSONALE DIPENDENTE

    13.1  Procedura per la prevenzione e il controllo della trasmissione occupazionale del virus dell'influenza  

   13.2. Individuazione, gestione e utilizzo dei dispositivi di protezione individuale (DPI)

    13.3  Instillazioni vescicali di armaci antiblastici di origine biologica:misure di prevenzione e protezione per gli  operatori sanitari e per l'ambiente

    13.4. Alcool dipendenza: prevenzione e accertamenti sanitari nei lavoratori

   13.5. Primo soccorso in caso di incidente e/o malessere sul luogo di lavoro

14.                    GESTIONE FARMACI

14.1.             PRONTUARIO TERAPEUTICO AZIENDALE

14.2.             STUPEFACENTI E PSICOTROPI

     14.2.1. gestione degli stupefacenti nelle Unità Operative

14.3      PREPARAZIONE FARMACI ANTIBLASTI

    14.3.1     preparazione centralizzata farmaci antiblasti presso ACOSFN

    14.3.2    procedura per l'allestimento di Avastin intravitreale per l'utilizzo presso l'ospedale Oftalmico

14.4.          SMALTIMENTO FARMACI SCADUTI  

14.5    FARMACOVIGILANZA E VIGILANZA DISPOSITIVI MEDICI

15.                    GESTIONE DISINFETTANTI

16.                    GESTIONE DISPOSITIVI MEDICI

16.1.             PROTESI

16.1.1.                      Protesi in conto deposito

16.2.             DISPOSITIVI CARDIOVASCOLARI

17.                    GESTIONE MATERIALI DI MEDICAZIONE

18.                    GESTIONE SANGUE E PROCEDURE TRASFUSIONALI

     18. 1.               TRASFUSIONE DI EMOCOMPONENTI

          18.1.1     sicurezza nella procedura di trasfusione di emocomponenti

19.                    CELLULE STAMINALI

        19.1. laboratorio di criobiologia e manipolazione cellulare: modalità di accesso, norme di          sicurezza,sanificazione e sanitizzazione

       19.2.  Fatturazione delle prestazioni di crioconservazione di gameti ed embrioni

20.        SERVIZI DI SUPPORTO ALBERGHIERO

20.1.             VITTO – DIETETICO OSPEDALIERO

20.1.1.                       Manuale HACCP di Ristorazione Ospedaliera

20.2.             GESTIONE PULIZIE

20.3.             GESTIONE AUSILIARIATO

20.4.             GESTIONE RIFIUTI OSPEDALIERI E DEI REFLUI

20.4.1.                       gestione dei rifiuti non radioattivi

20.4.2.                         gestione dei rifiuti  radioattivi

20.4.3.                         gestione dei reflui ospedalieri

20.4.4.                         smaltimento dei farmaci stupefacenti (vedi cap.14.2.2)

20.5.          CUSTODIA OGGETTI PERSONALI  

      

21.  IGIENE OSPEDALIERA E VIGILANZA DEI SERVIZI APPALTATI

21.1.             SOPRALLUOGHI IGIENICI

21.1.1.                         Sopralluoghi, segnalazioni criticità ed azioni correttive presso le UO

21.1.2.                         Sopralluoghi, segnalazioni criticità ed azioni correttive presso gli spazi comuni

21.2.             VIGILANZA SERVIZI APPALTATI

21.2.1.                         dispensa, cucina, mensa, cucinette di reparto e circuito tutto distribuzione vitto - HACCP

21.2.2.                         morgue

21.2.3.                         ambulanze e macchina sangue

21.2.4.                         centrale di sterilizzazione

22.  SERVIZI DI SUPPORTO AMMINISTRATIVO, TECNICO, INFORMATICO, IMPIANTISTICO E ATTTREZZATURE

22.1.             SIST

    22.1.1. Protocollo operativo del centralino

22.2.             MANUTENZIONE IMMOBILI E IMPIANTI

22.3.             ATTREZZATURE ELETTROMEDICALI

22.3.1.                         apparecchiature in visione

22.3.2.                         richiesta acquisizione tecnologie

22.3.3.                         technology assessment

22.4.             PRODOTTI ECONOMALI

22.4.1.                         materiali di cancelleria

22.4.2.                         dispositivi monouso non sterili

22.4.3.                         biancheria piana

22.4.4.                         divise del personale

22.5.             FUORI USO DI ARREDI, ATTREZZATURE, PC

22.6.             GESTIONE MODIFICHE STRUTTURALI E IMPIANTISTICHE

22.6.1.                         percorso aziendale per l'autorizzazione e l'accreditamento

22.6.2.                         Commissione per le ristrutturazioni e riprogettazioni

22.7.             CONVENZIONI CON ALTRE STRUTTURE

22.7.1.                         istruttoria delle convenzioni

22.7.2.                         convenzioni universitarie

    22.7.2.1.    sorveglianza sanitaria e fisica degli studenti dei corsi di laurea dell'Università Cattolica del   Sacro Cuore di Roma

22.7.3.                         convenzioni per prestazioni extra sfn per pazienti ricoverati

22.7.4.                         convenzioni per prestazioni fornite a pz esterni presso ACOSFN

22.7.5.                         convenzioni per consulenze di professionisti esterni a pz ricoverati

22.7.6.                         convenzioni per consulenze di professionisti ACOFN a strutture esterne

23.  GESTIONE DOCUMENTAZIONE

23.1.             CARTELLA CLINICA

23.1.1.                         corretta compilazione della cartella clinica

23.1.2.                         conservazione della cartella clinica presso il reparto

23.1.3.                         chiusura e archiviazione centralizzata della cartella clinica

23.1.4.                         "consegna SDO e verifiche SIO"

23.1.5           necessità di modifiche alle cartelle dopo l'archiviazione "

23.1.6           sequestro di originale o di copia della cartella clinica o di altra documentazione sanitaria

23.2.             CARTELLA INFERMIERISTICA

23.2.1.                         scheda unica di terapia

23.2.2.                         check list intervento chirurgico

23.3.             CARTELLA AMBULATORIALE

23.4.             CARTELLA DI PRONTO SOCCORSO

23.5.             CERTIFICAZIONI SANITARIE

23.5.1.                         certificati di degenza

23.5.2.                         certificati di PS

23.5.3.                         certificati di morte

23.5.4.                         certificati di nascita

23.5.5.                         attestazioni di avvenuta prestazione ambulatoriale

23.6  NOTA INFORMATIVA AL PAZIENTE E CONSENSO INFORMATO

         23.6.1 gestione dell'informazione al paziente e sottoscrizione del consenso informato

         23.6.2 modelli aziendali di informazione e consenso alle procedure

23.7  GESTIONE MODULISTICA CODIFICATA- MODELLI STAMPATI

    23.7.1 CODIFICA NUOVI MODELLI AZIENDALI STAMPATI

    23.7.2 RICHIESTA COPIE MODELLI AZIENDALI CODIFICATI

    23.7.3 ELENCO DELLA MODULISTICA AZIENDALE CODIFICATA

24.  RAPPORTI CON L’ UTENZA, LA STAMPA E MARKETING

24.1.             "viabilità e disciplina degli accessi alle strutture"

      24.1.1.    "autorizzazione all'accesso e al parcheggio nel perimetro ospedaliero"

24.2.             SEGNALAZIONI, ESPOSTI ED ENCOMI

     24.2.1.  "LE CADUTE INTRAOSPEDALIERE: GESTIONE, SEGNALAZIONE E MONITORAGGIO" rev1_12.

     24.2.2   Primo soccorso in caso di infortuni e/o malesseri sul luogo di lavoro (vedi 13.5)

24.3.             URP

24.4.             CARTA DEI SERVIZI

24.5.             UFFICIO STAMPA

24.6.             RIPRESE TELEVISIVE

24.7.             RILASCIO INTERVISTE

24.8.             RICHIESTE LOCALI DA TROUPE CINEMATOGRAFICHE

24.9      GESTIONE SITO AZIENDALE

25.  ORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE

25.1.             GESTIONE PERSONALE INFERMIERISTICO-OSTETRICO: SAIO

25.2.             GESTIONE PERSONALE TECNICO-FISIOTERAPISTI-DIETISTE: CTSR

25.3.             GESTIONE PERSONALE AUSILIARIATO

25.4.             GESTIONE PERSONALE AMMINISTRATIVO

25.5.             GESTIONE PERSONALE MEDICO

25.5.1.                         Personale in carico presso le UUOO

25.5.2.                         Monitoraggio organizzazione attività di UO e turni di servizio/guardie

25.5.3.                         Scheda di valutazione graduazione incarichi

25.6.             PROCEDURE AREA PERSONALE

26.  INDIRIZZI STRATEGICI, BUDGET E ORDINI DI SERVIZIO AZIENDALI

26.1.             ATTO AZIENDALE

26.2.             BUDGET ANNUALE

26.3.             ORDINI DI SERVIZIO AZIENDALI

27.  LEGISLAZIONE NAZIONALE E REGIONALE DI INTERESSE AZIENDALE

27.1.             LEGISLAZIONE NAZIONALE

27.2.             LEGISLAZIONE REGIONALE

27.3.             DIRETTIVE COMUNITARIE

28.  FORMAZIONE, POLO DIDATTICO E AGGIORNAMENTO

28.1.             PROGRAMMAZIONE ATTIVITA’ FORMATIVE: PIANO FORMATIVO AZIENDALE

28.2.             CORSI ACCREDITATI E.C.M.

28.2.1.                         progetti formativi aziendali

28.2.2.                         eventi aziendali

28.3.             AGIBILITA’ E USO AULE AZIENDALI

28.3.1.                         Sala Teatro Padiglione 90

28.3.2.                         Sala Multimediale

28.3.3.                         Sala informatica

28.3.4.                         Sala riunioni SAIO

28.4.             GESTIONE ABBONAMENTI RIVISTE E SPECIALISTICA

29.  QUALITA’ ORGANIZZATIVA OSPEDALIERA

29.1.             PROCESSO DI AUDIT  ORGANIZZATIVO

29.2.             ANALISI DEGLI INDICATORI DI EFFICACIA, EFFICIENZA E QUALITA’ DELL’ATTIVITA’ OSPEDALIERA

29.3.             REFERENTI QUALITA’ AZIENDALI

29.4.             PROCESSO DI RATIFICA DELLE PROCEDURE AZIENDALI

29.4.1.                         processo di ratifica delle procedure aziendali: (POS 1/09 delibera 600/09)

29.4.2.           modello istruzione operativa

29.4.3.           modello procedura ospedaliera

29.4.4.           modello percorso clinico

29.5.             ISTRUZIONI OPERATIVE REDATTE DALLE UU.OO SANITARIE

     29.5.1.        Organizzazione della Direzione Sanitaria di Presidio

29.6.     ISTRUZIONI OPERATIVE REDATTE DALLE UU.OO AMMINISTRATIVE/TECNICHE

30.  ATTIVITA'IN REGIME DI INTRAMOENIA

        30.1. "attività intramoenia di ricovero"

            30.1.1. "regolamento ricoveri intramoenia ginecologia e ostetricia"

            30.1.2  "regolamento ricoveri presso il reparto di degenza ALPI"

(temporaneamente, nelle more dell’attivazione del reparto ALPI, il capitolo accoglie
anche il regolamento per l’attività intramoenia della cardiochirurgia)

        30.2  "Attività intramoenia ambulatoriale"

31. PERCORSI CLINICI


31.1. PERCORSI DI SUPPORTO AL PRONTO SOCCORSO “FAST TRACK”
31.2. PERCORSI AMBULATORIALI DI DEFINIZIONE DIAGNOSTICA DEI PAZIENTI IN LISTA PER INTERVENTO CHIRURGICO

31.3. PERCORSI DI FOLLOW UP AMBULATORIALE POST RICOVERO
31.4. PERCORSI DI PREVENZIONE DI SECONDO LIVELLO INTEGRATI CON I PROGRAMMI DI SCREENING TERRITORIALI

        31.4.1      Percorsi clinici di prevenzione correlati al ricovero ospedaliero

             31.4.1.1   Prevenzione della Tromboembolia Venosa Post-chirurgica (vedi cap. 12.7)

         31.4.2    Percorsi clinici di prevenzione di secondo livello integrati con i programmi di screening territoriale


31.5. PERCORSI CLINICI MULTIDISCIPLINARI PER PATOLOGIA


31.5.1. Percorsi clinici oncologici
   
31.5.1.1. Percorso assistenziale per la gestione dei pazienti affetti da carcinoma del colon – retto
    31.5.1.2. Percorso assistenziale per la gestione delle pazienti affette da neoplasia della mammella
    31.5.1.3. Percorso assistenziale per la gestione dei pazienti affetti da neoplasia polmonare


31.5.2. Percorsi clinici cardiologici
  
 31.5.2.1. Percorsi in cardiologia
    31.5.2.2. Percorsi in emodinamica
    31.5.2.3. Percorsi in cardiochirurgia
    31.5.2.3.1. Percorso assistenziale per la gestione dei pazienti che devono sottoporsi a By Pass Aorto Coronarico


31.5.2.4. Percorsi in chirurgia vascolare
   
31.5.3. Percorsi clinici dei pazienti affetti da malattie dell’apparato respiratorio
    31.5.4. Percorsi clinici dei pazienti affetti da malattie dell’apparato digerente
    31.5.5. Percorsi clinici dei pazienti affetti da malattie dell’app. muscoloscheletrico
    31.5.6. Percorsi clinici dei pazienti affetti da patologie del sistema nervoso e organi di senso
    31.5.7. Percorsi clinici ostetrico - ginecologici
    31.5.8. Percorsi clinici dei pazienti affetti da patologie dell’apparato genito-urinario
    31.5.9. Percorsi clinici dei pazienti affetti da malattie endocrine e del metabolismo
    31.5.10. Percorsi clinici dei pazienti affetti da malattie del sangue